Seleziona una pagina
Navaratri

Navaratri

Navaratri

Durga Devi

Le 9 Notti della  Divina Madre

Il Navaratri (nove notti in sanscrito) è tra le più importanti celebrazioni religiose del  Sanātana Dharma (Induismo), dove si adora Dio nella forma maschile e femminile. Si festeggia due volte l’anno.

Il Chaitra o Rama Navratri in marzo-aprile, e il  Durga Navaratri nel mese di Asvin, settembre – ottobre.

L’inizio dell’estate e dell’inverno sono due eventi molto importanti ricchi di influenze climatiche e astrali. I corpi e gli spiriti subiscono un notevole cambiamento a causa delle modificazioni della natura e sono anche momenti consacrati al culto della Madre. (altro…)

Maya, l’illusione dei sensi

Maya, l’illusione dei sensi

Maya

l’illusione dei sensi

maya

“La sostanza materiale nella sua totalità detta Brahman, è la fonte della nascita, ed è questo Brahman che Io fecondo rendendo così possibile la vita di tutti gli esseri viventi, o figlio di Bharata” 

Bhagavad-gita 14-III

Maya è una di quelle parole sanscrite, come avatar, karma, dharma o samsara, che fanno ormai parte del nostro vocabolario comune. Per Maya, si intende generalmente l’illusione del mondo materiale, ma è un concetto molto più profondo che va al di là della mera traduzione letterale ed è uno delle nozioni della teologia induista tra le più complesse.

Secondo la teologia Vedanta Dvaita, la capacità illusoria di Krishna, si manifesta in Mayadevi conosciuta semplicemente come “Maya”, che ha il compito di far apparire normale la vita materiale. (altro…)

Yoga ed Induismo

Yoga ed Induismo

Yoga ed Induismo

Shiva home

Le radici dello Yoga

La vera natura  dello yoga  non è perfezionarsi nell’assumere posizioni acrobatiche ma trascendere spiritualmente.

Lo yoga proviene dal Sanatana Dharma ossia da quello che oggi chiamiamo Induismo. Sanatana Dharma si riferisce a “religione eterna” .

Il significato di Sanatana è ” quello che non ha inizio e non ha fine e che sempre sarà”.

Dharma come essenza della via per comprendere questa verità.

Il termine Induismo deriva dall’antico Persiano Hindù (sanscrito Síndhu)  e indicava semplicemente il fiume Indo, non aveva nessuna connotazione  religiosa o culturale.
Furono gli Islamici ad usare questo termine per designare gli indiani non convertiti,  ossia  coloro che abitavano al di là del fiume, nei territori ancora non sottomessi alla dominazione mussulmana.
(altro…)