meditazione

L’uomo che ha conquistato la mente, e ha trovato così la pace, ha già raggiunto l’Anima Suprema. Per lui, gioia e dolore, freddo e caldo, onore e disonore si equivalgono.”

Bhagavad-gita

Sicuramente ti dedichi regolarmente alla pulizia del tuo corpo, se non lo facessi, potresti contrarre serie malattie, essere isolato dagli amici e conoscenti, perdere il lavoro, perché emetteresti odori sgradevoli.

Purtroppo la maggior parte di noi non si dedica mai alla pulizia della mente, che come il corpo assorbe ogni giorno quantità abnormi di sporcizia psichica che rimane depositata negli strati del subconscio.

Con l’andare del tempo, possono sorgere problemi psichici e psicologici, con un danno alla nostra qualità di vita e alla società stessa, la quale non sa come comportarsi di fronte alle problematiche della mente, eccetto ascoltare, analizzare o prescrivere farmaci per offuscarne i sintomi.

Nostro malgrado, viviamo in una società dove quintali di spazzatura psichica viene riversata sui nostri cinque sensi, principalmente quelli auditivi e visivi, attraverso pubblicità, notizie, slogan, musica e film.

Siamo circondati da questi rifiuti, ma facciamo ben poco per liberarcene.

La meditazione è la risposta intelligente alla pulizia quotidiana della tua psiche, per affinare la tua vita in tutti in suoi aspetti.

Praticandola giornalmente, inevitabilmente migliorerai le tue condizioni psichiche e la tua vita assumerà chiarezza, tranquillità e discernimento.

Praticare la meditazione non è impossibile, è solo questione di esercitare la concentrazione, per arrivare a mantenere uno stato prolungato di consapevolezza interiore non frammentato per almeno due minuti e mezzo.

Lo Psicologo Inglese John H. Clark nel suo lavoro A Map of Mental States (La Mappa degli Sati Mentali) da la seguente spiegazione sulla meditazione:

La meditazione è un metodo in cui una persona si concentra sempre di più nel sempre meno.

Lo scopo è quello di svuotare la mente paradossalmente rimanendo nello stesso tempo allerti.
Normalmente se svuotiamo la nostra mente, come facciamo quando ci accingiamo a prendere sonno – ad esempio “contando le pecore” per distoglierci dai nostri pensieri – diventiamo letargici ed eventualmente ci addormentiamo.

Il paradosso della meditazione e che nello stesso tempo svuota la mente e incoraggia ad essere allerti.

Questo stato di sonno non sonno, in psicologia viene definito ipnagogico e si può sperimentare nella meditazione o anche in modo indotto attraverso la pratica dello Yoga Nidra.

Gli effetti benefici della Meditazione

E’ sorprendente, come il nostro cervello interagisca sulle funzioni del corpo.

A riguardo di ciò, molte riviste di medicina ufficiale, hanno pubblicato studi su come la meditazione abbia avuto effetti benefici su molte patologie.

Praticando la meditazione regolarmente uno studio ha constatato che le donne in sindrome premestruale hanno ridotto i loro sintomi del 58%.

I ricercatori hanno scoperto che le nuove mamme che praticano la meditazione, possono raddoppiare la produzione di latte.

E’ stato riscontrato che pazienti con malattia cardiaca ischemica che hanno praticato la meditazione per quattro settimane hanno avuto un’importante diminuzione della frequenza delle contrazioni ventricolari irregolari.

I benefici della meditazione sono stati anche riscontrati in pazienti ammalati di cancro, che hanno aumentato delle cellule “natural killer”.
Nel mondo degli affari la pratica della meditazione sta diventando sempre più diffusa tra gli agenti di borsa e manager. Questo perché aiuta a diminuire le tensioni, le ansie con il fine di avere una mente più chiara per poter prendere delle decisioni complesse.
Non solo nel mondo degli affari, ma anche nel mondo agonistico, atleti di varie discipline hanno scoperto la meditazione come punto di partenza per migliorare le loro prestazioni.

Il fine ultimo della Meditazione

In poche parole, la meditazione è un mezzo potentissimo che si può applicare a qualsiasi campo della tua vita, aumentandone la qualità a 360°.
Ma il fine ultimo della meditazione e quello di pulire le tue antenne psichiche e di metterti in contatto con la divinità superiore. Ristabilire quella comunicazione, interrotta dai mille disturbi delle onde della vita quotidiana per riprendere consapevolezza con il tuo vero essere e raggiungere l’estasi cosciente.i
L’estasi ti può sembrare irraggiungibile ora, però nel mentre del percorso potrai cogliere i frutti del tuo costante impegno nel raggiungere la meta, alleviando lo stress dalla tua vita, eliminando patologie psicosomatiche, allineando la tua concentrazione, in poche parole ristabilendo il controllo di te stesso.

Non mi sembra poco, considerando che la meditazione non la devi andare a comprare al supermercato e non è una tassa o una rata da pagare. E’ a tua completa disposizione nel momento in cui vorrai iniziare a praticarla.